Scrivono di noi

Osteria San Pietro

 


Se ci avete incontrato in qualche pubblicazione o sito, segnalatecelo, aggiorniamo volentieri questa pagina.

Rassegna stampa

Sul Resto del Carlino, consigliata come sosta dopo aver visitato il minuscolo ma grazioso borgo di San Pietro.

Su un inserto di repubblica dal nome Trova Bologna.

Articolo apparso su Gagarin Magazine, recensito da Wanda.

 

Sul bimensile di itinerari, pubblicazione di giugno, in un percorso dedicato alla nostra provincia siamo stati indicati come punto di ristoro consigliato.

Martedì 26 luglio 2011, il Resto del Carlino ha scritto di noi in un articolo che invita a mangiare al fresco. Indica l'Osteria San Pietro, una ruspante trattoria che da più di cent'anni, ai confini dei calanchi dell'Abbadessa, accoglie nella veranda estiva chi fa delle tagliatelle il suo must, condite con il ragù, formaggio di fossa o porcini. Clicca sull'articolo per leggerlo.

Domenica 10 dicembre 2006, il Resto del Carlino ha scritto di noi in un articolo che invita a mangiare fuori porta. Ci descrive come una tradizionale osteria dove troverete innanzitutto una dimensione umana: nessuno che vi guarda di traverso mentre versate il vino, la possibilità di mangiare all'aperto, un'apparecchiatura informale e soprattutto una cucina essenziale, fresca e buona. Invita i lettori a riscoprire i tortellini in brodo, o lo splendido ragù che guarnisce le tagliatelle, o ancora la grigliata oppure la selezione di ottimi salumi. Clicca sull'articolo per leggerlo.

Un inserto dell'Osterie d'Italia parla di noi. Clicca sull'articolo per leggerlo.

Questa guida racconta misteri e leggende dedicati al nostro territorio Emiliano Romagnolo. L'osteria è citata in riferimento alla leggenda dedicata alla Badessa Lucia di Settefonti e al suo cavaliere innamorato.
Siamo stati insigniti del titolo di BOTTEGA STORICA.
Un vecchio libro di ricette bolognesi, quando si parla di tagliatelle, ricorda la vecchia locanda delle Vecchine, subito dopo Ozzano. Leggi l'articolo

Guide alla ristorazione 

La guida gastronomica MANGIARE FUORI A BOLOGNA nel 2012 (ed. Pendragon) ci ha recensito tra le trattorie di provincia veraci. Selezionate la rivista per visualizzare la recensione.

Nel 2006 siamo stati inseriti nella guida alle osterie e trattorie il mangiarozzo (ex il gambero rozzo), che recensisce locali dove si fa ancora cucina di tradizione, dove il servizio è quello che è (spontaneo, familiare, sicuramente sorridente), dove il vino è spesso della casa, il desinare solido e il conto leggero. Divisa per regioni, la guida ha selezionato locali utilizzando un criterio rigoroso di affidabilità – più che una questione d’etichetta si fa una questione di forchetta.

Cliccando sul libro si può leggere l'articolo della guida.
          

 

Sin dal primo anno di pubblicazione, siamo presenti su questa guida nata dal web attraverso i commenti e le recensioni degli utenti. Vai al sito 2spaghi.it

 

 

Il Touring Club Italiano dal 2008 ci ha inserito nella guida "Alberghi e ristoranti d'Italia" segnalandoci tra quegli esercizi gestiti secondo un corretto rapporto qualità-prezzo, ubicati in una posizione piacevole e con una cucina tipica che presta attenzione al recupero delle tradizioni locali o regionali.

Cliccando sul libro si può leggere l'articolo della guida.
    
La Gola in Tasca ci ha segnalato sulla sua guida a partire dal 2006. Si tratta di una ‘Tutte le guide in una’, che trae da ben tredici famose guide gastronomiche le segnalazioni di oltre 10.000 ristoranti e 2.500 locali in cui si può mangiare bene con meno di 25 euro.
Cliccando sul libro si può leggere l'articolo della guida.
     

Roberto Raisi, rappresentante di arredamento da più di vent’anni, nei tantissimi viaggi di lavoro, questo girovago di professione, ha raccolto informazioni e racconti da far impallidire il più professionale dei giornalisti gastronomici, scegliendo poi di farne una insolita guida, nella quale noi veniamo indicati. Fra le pagine del testo, infatti è possibile trovare preziosi consigli su dove trascorrere pasti degni dei palati più esigenti, ma non solo.

La prestigiosa associazione Slow Food, dal 2000, ci ha segnalato nella loro pubblicazione Osterie d'Italia, il sussidiario del mangiarbere all'italiana.         

Cliccando sul libro si può leggere l'articolo della guida.
         
Primo e unico ricettario che è un saporitissimo manuale di sopravvivenza gastronomica. Le ricette sono quelle proposte dalle cuoche e dai cuochi dei locali recensiti da Il Mangiarozzo, ovvero le osterie e le trattorie d'Italia dove il conto è leggero, il servizio familiare, il menù di solida tradizione.

Sempre la Slow Food editore ha pubblicato un libro che raccoglie, direttamente dalle cuoche e dai cuochi dei locali segnalati nella guida Osterie d'Italia, 600 ricette regionali. Noi abbiamo collaborato alla stesura della ricetta dei tortelloni di ricotta.


Siti internet

 
 
www.2spaghi.it
www.yelp.it
www.ilmangione.it
www.yubuk.it
www.baltazar.it


Home
 
Osteria San Pietro
Via San Pietro, 35
40064 Ozzano dell'Emilia (Bo)
Tel: +39 051 796003